detrazione spese funebri

Detraibilità spese funebri:

detrazione spese funebriLa detrazione delle spese funebri Irpef in seguito al decesso di familiari anche se non fiscalmente a carico, e di affidati o affiliati spetta su un importo non superiore a 1.549,37 euro; in relazione a ciascun decesso, a prescindere dal numero delle persone che sostengono l’onere.
Di conseguenza se le spese funebri vengono sostenute da più persone e la fattura è però rilasciata a una sola di queste, la detrazione può essere suddivisa tra le diverse persone a tale scopo, sul documento va annotata una dichiarazione di ripartizione della spesa funebre, sottoscritta dallo stesso intestatario del documento (circolare ministeriale n. 26/1979).
Il limite massimo complessivo su cui calcolare l’agevolazione non cambia anche se la spesa è sostenuta da più soggetti.

Chi può richiedere la detrazione spese funebri ?

detraibilità spese funebriCon la legge di stabilità 2016 si può richiedere la detrazione delle spese funebri da qualsiasi persona le abbia sostenute, anche se non legato da un vincolo parentale.
A partire dalla dichiarazione dei redditi 2016; tra le spese detraibili 2016, saranno inserite direttamente dall’Agenzia delle Entrate le spese funebri sostenute nel 2015 dai contribuenti; nel nuovo modello 730 precompilato insieme alle altre spese detraibili.

Quando si può richiedere la detraibilità delle spese funebri ?

La fattura delle spese funebri rilasciata dall’impresa funebre può essere detratta l’anno successivo quello di emissione, attraverso il modello 730 o 740.
Se per esempio la fattura riporta una data con anno 2018 si potrà portare in detrazione nell’anno 2019.